Anche gli artigiani vicentini tra i nuovi “Maestri d’Arte”

13 novembre 2020

Giancarlo Busato, Piero Modolo e Diego Poloniato

Tra i 78 artigiani italiani che ora possono fregiarsi del titolo di Maestri d’Arte ci sono anche tre artigiani di Confartigianato Vicenza: Giancarlo Busato (Stampa d’Arte) di Vicenza, Piero Modolo (Restauro e Conservazione) di Creazzo e Diego Poloniato di Nove (Ceramica).

Il riconoscimento, alla sua 3ª edizione, è promosso da Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte in collaborazione con ALMA, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, per dare un tributo ai Maestri d’Arte attivi nelle 23 diverse categorie dell’artigianato artistico: dalla ceramica alla gioielleria al legno-arredo, dai metalli alla meccanica al mosaico, dal vetro alla pelletteria alla stampa d’arte al restauro, dal teatro al tessile, fino ai mestieri del gusto e all’arte dell’ospitalità.

Con tale iniziativa, dal 2016 a cadenza biennale, è stato creato in Italia un titolo di “Maestro d’Arte” indipendente, con partner quali Confartigianato, per valorizzare e portare all’attenzione del grande pubblico e dei media la straordinaria opera di alcuni dei più significativi protagonisti del nostro artigianato d’ eccellenza.

In quest’anno così difficile, i riconoscimenti sono stati consegnati in una cerimonia digitale (visibile collegandosi al sito www.maestrodartemestiere.it). Undici i criteri individuati, che condensano l’alto “saper fare” e rappresentano un punto di riferimento per il raggiungimento dell’eccellenza: Artigianalità, Autenticità, Competenza, Creatività, Formazione e Trasmissione, Innovazione, Interpretazione, Originalità, Talento, Territorialità, Tradizione.

[/vc_row]

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.